Mobile Menu

Il commercio delle opzioni binarie con supporti e resistenze

Nella nostra ultima lezione abbiamo parlato della gestione del rischio e del denaro con le opzioni binarie, stabilendo così una buona base di partenza. Oggi vogliamo approfondire uno dei capitoli più importanti dell’analisi tecnica dei grafici: i supporti e le resistenze.

Cosa sono i supporti e le resistenze

Per comprendere meglio i supporti e le resistenze nei grafici dobbiamo aprire una breve parentesi, per spiegare come funziona il commercio nei mercati finanziari e in particolare nella borsa. Vi siete mai chiesti cosa muove i prezzi di un’azione o di un’opzione binaria? Esatto: la domanda e l’offerta. Quando la domanda per un bene è più alta dell’offerta, ci saranno più trader interessati a comprare che trader disposti a vendere e quindi il prezzo tenderà a salire. Se invece sono di più i trader che vogliono vendere, allora il prezzo cala.

Poniamo il caso che un azione venga quotata a 100 euro e ne vengano richieste 1000 unità. Al tempo stesso ne vengono offerte 2000 unità, quindi più di quanto siano cercate dalla domanda, perciò l’offerta soddisferà ogni richiesta e verranno vendute 1000 azioni. Ne resteranno altrettanti da mettere in vendita: l’offerta ha quindi prevalso e il prezzo è destinato a scendere.

Spesso questi pacchetti azionari si “adagiano” su dei livelli di prezzo da cui poi riescono a risalire. Ciò è dovuto a ragioni psicologiche che non approfondiremo oltre in questa sede, poiché non hanno per noi utilità pratica. Questi livelli sono definiti supporti o, in caso di andamento contrario, resistenze, a seconda che costituiscano la barriera per un andamento in calo o in crescita.

Un piccolo esempio: con il prezzo, psicologicamente importante, di 100 euro, vengono disposti molti ordini di vendita. L’andamento del bene sotteso a un’opzione binaria può superare questo livello solo se a tale prezzo si presentino più trader per comprare di quante siano le vendite disposte. Gli ordini di acquisto devono cioè assorbire tutti gli ordini di vendite e solo in seguito l’andamento potrà superare la barriera imposta.

supportresistance

Nel grafico in esempio, supporti e resistenze sono indicati come delle linee e quindi come dei prezzi esatti. In realtà si tratta più spesso di aree: non dovete aspettarvi, infatti, che la resistenza si trovi esattamente a 53,50 euro, poiché nella pratica non è mai così precisa.

Consiglio per il trading::
I broker per opzioni binarie, purtroppo, mettono a disposizione dei loro clienti grafici molto limitati. L’analisi tecnica, però, necessita di grafici dettagliati e per questo vi consigliamo di avvalervi di strumenti grafici esterni, come quelli ottenibili gratuitamente con il broker Forex eToro: qui potrete aprire un conto dimostrativo e utilizzare senza costi il Webtrader di eToro con i grafici in tempo reale.

Cliccate qui per avere subito i grafici migliori presso eToro!.

Andiamo ora ad analizzare le diverse aree di supporto e resistenza:

gli Swing Highs e gli Swing Lows

Gli Swing Highs e gli Swing Lows non sono altro che punti massimi e minimi in un grafico. Può trattarsi di un andamento minimo o massimo assoluto, cioè il tratto più basso o più alto entro un preciso arco di tempo. Oppure potrebbe trattarsi di Swing Highs e Swing Lows localizzati, come nel grafico seguente.

Swing Highs localizzati

Swing Highs localizzati

Cifre tonde

Le cifre tonde attraggono molti acquisti e molte vendite per ragioni prettamente psicologiche. Si tratta di norma di valori come 100, 500, 1000…

L'importante valore di 10.000 punti nell'indice Dow Jones. Potete vedere come il prezzo non superi immediatamente questo valore, bensì inneschi un combattimento tra dinamiche contrastanti.

L’importante valore di 10.000 punti nell’indice Dow Jones. Potete vedere come il prezzo non superi immediatamente questo valore, bensì inneschi un combattimento tra dinamiche contrastanti.

GAP

Il gap è un concetto tecnico legato ai grafici e descrive la situazione in cui, tra la fine dell’andamento giornaliero e l’inizio di quello del giorno successivo, si riscontra un salto nei valori. Capita soprattutto nel mercato azionario, poiché in altri mercati, come il Forex, gli scambi proseguono senza interruzione. Nel mercato valutario, invece, i gap si presentano solo nei tempi di chiusura del fine settimana.

gap

Anche i gap devono sempre essere tenuti d’occhio, poiché anche lì potrebbero rivelarsi supporti e resistenze.

Linee di tendenza

Contrariamente alle aree statiche di supporto e resistenza precedentemente descritte (Swing Highs e Swing Lows, Cifre tonde, Gap), le linee di tendenza sono dinamiche, poiché l’andamento, a partire dalla resistenza o dal supporto in questione, si modifica con il tempo.

trenlinie-1024x596

Medie dinamiche

Allo stesso modo, nel caso di medie dinamiche si tratta di resistenze dinamiche (moving averages).

movingaverage-1024x596

Consigli per il trading a proposito di supporti e resistenza

I supporti e le resistenze sono aree

Se operate con le opzioni binarie e quindi analizzate i grafici corrispondenti, allora ricordate sempre che supporti e resistenze sono aree e non punti precisi. Ciò significa che una resistenza non si troverà mai a 125 punti esatti, ma in un certo intervallo, come ad esempio tra 123 e 127. Segnatevi sempre queste aree sui vostri grafici e tenetele bene d’occhio soprattutto quando l’andamento si avvicina a tale aree.

Più resistenze = maggiore importanza

Ancora più interessante è quando in un punto si incontrano più resistenze. Ad esempio, il prezzo potrebbe essere in avvicinamento a un nuovo massimo e incontrare lì una media dinamica.

Inversione di resistenze e supporti

Ricordatevi di quanto segue: se una resistenza viene superata, allora essa diventerà molto probabilmente un supporto. Al contrario, al superamento di un supporto esso diventerà in seguito molto probabilmente una resistenza. Osserviamo nuovamente a questo proposito il grafico dei gap:

La resistenza diventa supporto

La resistenza diventa supporto

L’area di resistenza nella fascia 23-24 euro viene superata (qui con un gap) e funge in seguito da supporto.

Più è breve la durata del confronto, più sarà forte la resistenza

Prendiamo il caso che vogliate acquistare un’opzione binaria DAX. L’indice DAX è da poco salito sul mercato a 8000 punti. Osservate più attentamente il grafico, meglio se in un breve lasso di tempo. Cosa è successo? Quanto dura il confronto tra dinamiche contrapposte? L’andamento è forse salito per poi ricadere subito dopo? Questo potrebbe indicare, ad esempio, che a 8000 punti ci siano ancora molti ordini di vendita da assorbire. Se però il confronto è già visibilmente squilibrato, allora ci si può aspettare un imminente superamento della resistenza.

Conclusione: Support e resistenze elementi di massima importanza

Supporti e resistenze, oltre alla gestione del rischio, appartengono agli elementi basilari più importanti per il trading con le opzioni binarie. Per sviluppare una visione attenta occorre fare esperienza con gli scambi e analizzare numerosi grafici. Secondo la nostra esperienza, la cosa migliore per i principianti sarebbe aprire un conto dimostrativo gratuito presso il broker del Forex eToro.

Registratevi per utilizzare i grafici di eToro >>